In Manzoni c'è un vecchio (anzi, come dice lui, un vecchione) cieco, che però da bambino ha visto la luce, e ogni tanto gli torna in mente e gli fa venire i brividi. Io da bambino, e per un quarto di secolo, ho visto quel che le foto di Martinelli mostrano: il "Veneto profondo". Quelle visioni sono sepolte dentro di me, in uno strato dell'inconscio che la vita e la cronaca non tirano su, in superficie. Ma se ne vedo un lembo o un lampo, tutto il mondo e la vita e la terra di allora riemergono, più veri della verità. (Ferdinando Camon)